AREA RISERVATA
 




Dove si svolge

Ogni Comune aderente applica le strategie di risparmio energetico nel proprio territorio. Il lavoro di coordinamento di Fondazione Idra consente di mettere in rete i risultati ottenuti e le iniziative e di cercare di sviluppare strategie di risparmio energetico sovracomunali.

Come si sviluppa
I Comuni che aderiscono al “Patto dei Sindaci” devono tradurre in pratica gli impegni presi con l’Europa, attraverso la realizzazione delle seguenti azioni:

  • preparare un inventario base delle emissioni (baseline) come punto di partenza per il Piano di Azione per l’Energia Sostenibile; 
  • presentare il Piano di Azione per l’Energia Sostenibile entro un anno dalla ratifica; 
  • adattare le strutture della città, inclusa l’allocazione di adeguate risorse umane, al fine di perseguire le azioni necessarie; 
  • mobilitare la società civile al fine di sviluppare, insieme a loro, il Piano di Azione; 
  • presentare, su base biennale, un Rapporto sull’attuazione, includendo le attività di monitoraggio e verifica; 
  • condividere l’ esperienza e la conoscenza con le altre unità territoriali; 
  • organizzare, in cooperazione con la Commissione Europea ed altri attori interessati, eventi specifici che permettano ai cittadini di entrare in contatto diretto con le opportunità e i vantaggi offerti da un uso più intelligente dell’energia e di informare regolarmente i media locali sugli sviluppi del Piano di Azione;
  • diffondere il messaggio del Patto nelle sedi appropriate e, in particolare, ad incoraggiare gli altri Sindaci ad aderire al Patto 

Patto dei Sindaci e attuazione del PAES - Bando 100 Comuni Efficienti e     Sostenibili

L'approvazione del PAES è solo l'inizio di un lungo percorso che deve portare le amministrazioni aderenti all'iniziativa a rendere i loro territori meno emissivi. Fondazione Idra si sta impegnando per sostenere le amministrazioni nella ricerca di finanziamenti per raggiungere questo obiettivo. Se ne è parlato il 30 ottobre 2014 presso la sede del CEM. 

Vai alla pagina del progetto

Patto dei Sindaci - materiale informativo


BUONE ABITUDINI DEL RISPARMIATORE ENERGETICO

  
PATTO DEI SINDACI 

 

Cos’è

Il Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors) è un' iniziativa della Commissione Europea che chiede alle città europee di impegnarsi in Primo Piano nella lotta al cambiamento climatico tramite l’attuazione di politiche locali intelligenti in materia di energia sostenibile, le cosiddette “strategie comunitarie del 20-20-20” . Le Amministrazioni quindi siglano un Patto volontario con l’Europa in cui si impegnano a ridurre entro il 2020 del 20% le emissioni di CO2, ad aumentare del 20% l’efficienza energetica e aumentare del 20% l’uso di fonti energetiche rinnovabili.

Chi coinvolge


Il Patto dei Sindaci è rivolto a tutte le amministrazioni che decidono di intraprendere questo percorso. Dal 2010 al 2013 la Fondazione Cem Lab ha coinvolto 17 amministrazioni , di cui Fino ad oggi (marzo 2011) Fondazione Cem Lab ha aggregato 11 Comuni della provincia di Monza e Brianza (Vimercate, Agrate Brianza, Burago di Molgora, Bellusco, Mezzago, Sulbiate, Cornate d’Adda, Carnate, Ronco Briantino, Ornago e Giussano)2 nella provincia di Milano (Pessano con Bornago, Bussero), una Amministrazioni in provincia di Varese (Uboldo) e tre a Lecco (Molteno, Bosisio Parini e Annone)

Quando si svolge

Il progetto è iniziato nell’Aprile 2010, con la sottoscrizione del Patto dei Sindaci per le Energie Sostenibili da parte dei Comuni. Fondazione Idra segue questi comuni in tutte le fasi successive alla sigla del Patto e nella ricerca dei contributi per sostenere gli impegni presi. Con questi comuni ha partecipato ai Bandi Cariplo 2011-2013 “Promuovere la Sostenibilità energetica nei piccoli e medi comuni” ottenendo il contributo e dal 2014 si sta muovendo per supportare le amministrazioni nella ricerca di finanziamenti per la realizzazione del PAES. 


                           







 

 

 

 

 

 

Documento senza titolo